Dopo il successo di Torino, Milano, Genova e Napoli, dal 15 marzo al 14 aprile 2013 la mostra Living in Lift, parte del più ampio progetto Schindler per l’ Arte, viene ospitata al CAMeC della Spezia, con il contributo ideativo e organizzativo di bevisible+ e la curatela di Walter Vallini e Roberto Mastroianni. Dedicata all’espressione artistica contemporanea nell’ambito della fotografia, arte digitale, video arte e installazione, negli spazi del CAMeC dialoga con le opere prodotte dai giovani artisti selezionati dal concorso nazionale dedicato alla Verticalità .

La mostra Living in Lift è dedicata alle installazioni e ai video che rappresentano, probabilmente, il tentativo più forte operato dagli artisti di relazionarsi alla spazialità transazionale dell’ascensore, ricreando attraverso la figurazione e la narratività oggettuale porzioni di quel microcosmo relazionale che solitamente sfugge alla nostra attenzione. Agli artisti è stato proposto un tema comune su cui sviluppare i loro lavori: l’ascensore, luogo-non luogo del nostro quotidiano, spazio antropico che ben si presta a mettere in scena la condizione umana in una fase socio-storica, come quella tardo moderna, che sin dalla sua nascita si presenta con i caratteri di una mobilità capace di appiattire la temporalità sulla spazialità. Lo spazio limitato dell’ascensore diventa pertanto il luogo della messa in scena di strategie e comportamenti atti a preservare la percezione della propria identità in relazione a un’alterità umana non scelta ma subita, anche se per tempi brevissimi.
Verticalità è una collettiva esito di un concorso rivolto ad artisti under 35, con lavori selezionati da una giuria composta, oltreché dai curatori Vallini e Mastroianni, da Maria Flora Giubilei, direttore Musei di Nervi e presidente della commissione, Matteo Fochessati, conservatore Wolfsoniana – Fondazione regionale per la Cultura e lo Spettacolo di Genova, Marzia Ratti, direttore dell’Istituzione per i Servizi Culturali della Spezia, Eliana Mattiauda, direttore Palazzo Gavotti di Savona, Monica Biondi, vicedirettore Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Ilaria Bonacossa, curatore Museo di Arte Contemporanea Villa Croce di Genova e Francesca Serrati, conservatore Museo di Arte Contemporanea Villa Croce di Genova.
Attraverso opere di fotografia, video arte e installazioni, la mostra propone lo sguardo di giovani creativi sulle problematiche della mobilità metropolitana, con riferimento al peculiare contesto genovese, contraddistinto da collegamenti verticali, come ascensori e funicolari, che mettono in evidenza l’adattamento dello sviluppo urbano alla specifica conformazione orografica della città.
In mostra anche due installazioni Walter Vallini, eclettico architetto di origini toscane ma di adozione torinese, ha concepito per il progetto artistico Living in Lift : esse rappresentano il tentativo di coniugare una forte spinta artistica, ironica e pop con l‘oggettualità del mezzo tecnologico e con le sue forme. Siamo in presenza, in questo caso, di una progettazione che fa da contraltare agli interventi degli artisti in mostra con una figurazione installativa basata sulle libere associazioni che, attraverso il lavoro sulla luce e i materiali, produce effetti di superficie.

A
rtisti Living in Lift
Ennio Bertrand, Fannidada, Ale Guzzetti, Fukushi Ito, Davide Lovatti, Matteo Mezzadri, Pietro Reviglio, Francesco Sena, Giovanna Torresin.

A
rtisti Verticalità
Chiara Morando, Alessandra Elettra Badoino, Samy Mantegazza, Christian Devincenzi, gruppo GIU.NGO-L AB., Paolo Bini, Laura Mergoni, Emmanuele Panzarini, Andrea Bodon, Laura Baldo, Gabriele Cavoto, Danilo Torre, Salvatore Tulipano.

Il Gruppo Schindler
Nato nel 1874, Schindler è oggi un gruppo multinazionale leader nella mobilità urbana e presente in più di 140 Paesi nel mondo. L’ Azienda si occupa della progettazione, installazione, manutenzione e modernizzazione di ascensori, scale e tappeti mobili per ogni tipologia di edificio. Il Gruppo impiega circa 44.000 persone a livello mondiale circa 1.100 in Italia. Schindler favorisce lo sviluppo urbano sostenibile fornendo soluzioni di mobilità sicure, affidabili ed ecologiche.

 
Credits e info
 
  Partner  |  Link  |  Lingua  |  Site credits