Nell’ambito dell’attività di interscambio con il territorio, in occasione della mostra China New Vision. Contemporary Art Collections from Shanghai Art Museum che inaugurerà martedì 29 aprile, il CAMeC ‘aprirà una Finestra sul Golfo, spazio espositivo dedicato ad un artista presente nelle collezioni permanenti.
Sarà l’occasione per conoscere meglio il lavoro di artisti spezzini che a diverso titolo e con impegno conducono la loro ricerca, anche al di fuori dell’ambito locale. Nella piccola digressione essi saranno invitati ad affiancare all’opera appartenente alle raccolte del CAMeC altre particolarmente significative della loro produzione.

Mirko Baricchi sarà il primo protagonista, fino al 25 maggio, con tre dipinti: Cose mie, 2004, appartenente alle raccolte civiche (donazione Battolini), 15 e 40, 2007, e una grande tela realizzata per l’occasione, CAMeC, 2008.
Nato alla Spezia nel 1970, si diploma nel 1992 all’Istituto d’arte di Palazzo Spinelli a Firenze. Intraprende nel 1993 un viaggio che lo porta a diretto contatto con le arti visive centro-americane e, in seguito, si stabilisce a Città del Messico, dove lavora come illustratore in una nota rivista. Nel 1994 ritorna in Italia. Ad oggi egli ha al suo attivo numerose mostre personali in Italia e all’estero. Si sono occupati del suo lavoro autorevoli addetti ai lavori, fra i quali Marco Vallora e Flaminio Gualdoni, che ne sottolinea l’ostinata dedizione alla pittura: “Baricchi è un pittore, orgoglioso d'esserlo non per disciplina ma per amore della sostanza, della durata, della qualità dell'immagine”.

 
  Partner  |  Link  |  Lingua  |  Site credits